fbpx

Chi ha già guadagnato con l’ecommerce? Alcune case history

dixit

Dà vita a dei buoni esempi: sarai esentato dallo scrivere buone regole, diceva Pitagora. È utile seguire l’esempio delle aziende che già guadagnano con l’ecommerce.

La scelta di aprire un negozio online è delicata ma decisiva per aumentare le vendite di un’azienda. Non deve essere vista come una scelta obbligata, bensì come un processo naturale per alcune attività commerciali.

Se ti sei chiesto come vendere online al meglio i tuoi prodotti, nei paragrafi che seguono ti segnaliamo alcuni esempi virtuosi. Aziende di piccole e medie dimensioni che hanno deciso di intraprendere l’ecommerce o che hanno deciso di migliorare le proprie piattaforme esistenti, per ampliare le loro possibilità di guadagno. Si tratta di operazioni di successo, che hanno portato a risultati concreti per le aziende in questione.

Nel primo caso si tratta di una Ferramenta del Centro Italia che ha deciso di interfacciarsi con Amazon; nel secondo di una piattaforma che vende vini online, Si Win, che ha deciso di cambiare Cms per aumentare il proprio fatturato; nel terzo di un case study di un negozio che vende prodotti per capelli, Capelli al Top.

Tre storie diverse tra di loro, ma legate e accomunate dalla stessa esigenza: quella di aprire un ecommerce per estendere la propria clientela. Esempi che devi assolutamente seguire per aprire un negozio online.

Primo case study, Ferramenta Centro Italia

Il primo case study che vogliamo raccontarti è quello di una ferramenta che ha investito sull’ecommerce. Si tratta di Ferramenta Centro Italia, che ha deciso di aprire un negozio online, ferramentacentroitalia.it, integrandolo con Amazon e con altri portali, come trovaprezzi.it e manomano.it, comparatori di prezzi e marketplace che operano tra il cliente e il commerciante che si affida a loro per vendere i suoi prodotti al miglior prezzo.

Una strategia, quella adottata, che si dimostra vincente ed efficace per incrementare traffico e aumentare le vendite, in particolare su determinati prodotti.
L’obiettivo è quello di espandere la propria presenza sul mercato e, per farlo, è fondamentale integrare il proprio ecommerce nei diversi portali o nei marketplace esistenti, ma soprattutto è indispensabile essere visibili nelle ricerche su Google, ovviamente.
Aprire un ecommerce significa oggi dover competere, oltre che con i vari concorrenti di settore, anche con portali già affermati o con dei giganti del marketplace, come lo è Amazon.

La scelta di Ferramenta Centro Italia è stata supportata da una politica di prezzo, che le ha consentito di posizionarsi in un mercato altamente concorrenziale, all’interno di portali nei quali il prezzo è una variabile fondamentale.

La scelta strategica legata al prezzo è stata affiancata a un’importante attività di marketing, volta ad aumentare la visibilità e la presenza online, ottenuta anche grazie alle tecniche di SEO e a una presenza costante sui social network, investendo sul prezioso lavoro di social media marketing.

L’altro elemento, per questa ferramenta del centro Italia, decisivo, è rappresentato dall’assistenza clienti. Un servizio apprezzato da molti clienti e che ha generato un passaparola positivo, oltre a delle ottime recensioni.

Secondo case study, Si Wine

Passiamo adesso al secondo case study, quello di Si Wine, un’azienda che si occupa di vendere le bottiglie di vino che provengono da produttori del Sud Italia.
Ebbene, in questo case study ti spiegheremo proprio le dinamiche e le motivazioni che hanno portato al passaggio di SI Wine da Magento a Shopify.

 

Puoi approfondire l’argomento leggendo l’articolo .
Quali CMS ecommerce acquistare per vendere online

A differenza del primo caso, dove Ferramenta Centro Italia si affacciava per la prima volta all’ecommerce, Si Wine ha una tradizione consolidata nel campo delle vendite online.
La prima versione della sua piattaforma risale al 2011 e fu realizzata con Magento in un’epoca in cui non c’era molta possibilità di scelta tra altri Cms. Le esigenze iniziali che hanno spinto l’attività di commercio di vino a scegliere Shopify in luogo di Magento erano:

  • Rinnovamento del look del sito;
  • Possibilità di aggiornare il sito e modificarlo in base alle strategie di vendita;
  • Maggiore controllo sulla pubblicazione dei contenuti del sito;
  • Agevole gestione dell’inventario e degli ordini.

Shopify, rispetto a Magento, infatti, ha consentito di semplificare l’operazione di pubblicazione di nuovi prodotti e articoli in vendita, facendo sì che il cliente potesse essere indipendente e aggiornare il catalogo del negozio in autonomia.
Tra i suoi vantaggi ti segnaliamo inoltre la possibilità di collegare agevolmente il tuo sito alle più comuni piattaforme di marketing, indispensabili oramai per incrementare il traffico e con esso il fatturato della tua azienda.
Per esempio, Facebook e Instagram Ads, così come Google Ads, hanno ricoperto un ruolo decisamente essenziale per le strategie di marketing di Si Wine.

Questo passaggio ha permesso a Si Wine di aumentare notevolmente il proprio fatturato: dopo soli sei mesi dal lancio, il nuovo ecommerce ha fatto registrare un incremento del fatturato del 161%.

Inizia gratis la tua avventura nel web. Scegli la soluzione più congeniale alla tua attività!

Inizia gratis

Terzo case study, Capelli al Top

Il terzo case study riguarda il marchio Capelli al Top. Anche in questo esempio di successo vi è stato un repentino aumento delle vendite, a soli tre giorni dall’intervento di restyling del precedente sito.

Ecco le principali criticità che il sito riscontrava:

  • Grafica anonima, colori spenti e poco significativi;
  • Presenza di banner che disturbavano e infastidivano;
  • Stile poco giovanile, senza appeal;
  • Poca usabilità per l’utente.

Dopo l’intervento sulla piattaforma di ecommerce, essa è diventata più snella ed efficace in termini di usabilità. Quando un utente riceve una spiegazione accattivante ed esaustiva del prodotto che sta acquistando, dopo averlo selezionato e aggiunto al carrello, è maggiormente incentivato a ultimare il processo di acquisto con piacere e in modo lineare.
Le modifiche apportate al sito sono state dunque migliorative: dopo pochi giorni dalla pubblicazione della nuova piattaforma si son registrate le prime vendite.

L’autore

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

immagine in copertina: Google Immagini

Leggi anche

×

Collegati con un consulente tramite WhatsApp

×