fbpx

Cosa vendere online? 7 prodotti di tendenza nel 2020

dixit

Ci sono due modi per avere successo con le vendite online: creare una tendenza o riuscire a prevederla.

Creare un sito ecommerce per avere l’opportunità di vendere articoli online è attualmente una delle scelte più praticate da brand e aziende, ma anche da artigiani e piccoli imprenditori. Chi appartiene a queste categorie sa benissimo quali prodotti dovrà vendere online, ovvero beni e servizi prodotti internamente.

Ciò non accade, invece, a chi possiede un ecommerce in cui sono rivenduti articoli realizzati da terzi, spesso appartenenti a diverse categorie.

Parliamo, ad esempio, di:

  • shop online che fanno riferimento ad un negozio fisico multibrand, di cui costituiscono una vetrina virtuale;
  • shop online che non fanno alcun riferimento ad una sede fisica, ma esistono solo virtualmente e scelgono di vendere prodotti artigianali o appartenenti a diversi marchi;
  • soluzioni di dropshipping, ovvero shop che esistono unicamente online e rivendono prodotti del cui deposito e spedizione si occupa il fornitore primario.

In questi casi è fondamentale essere ben aggiornati sulle tendenze di mercato: solo così infatti si potranno scegliere i prodotti giusti da vendere sul proprio ecommerce, evitando investimenti sbagliati.

I 7 prodotti più venduti del 2020

Un parametro di riferimento per scegliere quali prodotti rivendere sul proprio ecommerce è tenere sotto controllo le abitudini di consumo relative all’anno in corso, per cercare di prevedere i gusti del pubblico e le tendenze future.

In merito a ciò, abbiamo realizzato un elenco con i 7 prodotti più venduti online nel 2020.
Ai primi tre posti troviamo:

  • guanti monouso;
  • macchine per preparare il pane in casa;
  • tappetini per fare yoga.

La presenza di questi articoli in cima alla classifica è una diretta conseguenza del lockdown a seguito dell’emergenza COVID-19. Questo dato può sembrare scontato, ma merita una riflessione su come anche gli acquisti online risentano di cause ed avvenimenti esterni. Durante la creazione di un ecommerce e durante le fasi di costante aggiornamento dello stesso, quindi, è sempre un’ottima scelta tenere conto di eventuali cambiamenti che riguardano gli scenari sociali.

A seguire troviamo:

  • articoli di elettronica, con particolare attenzione per airpod, iPhone, smatphone, accessori per telefonia in generale e dispositivi per la domotica;
  • accessori moda, in particolare scarpe sportive sia da uomo che da donna;
  • videogiochi;
  • giocattoli per bambini.

Queste categorie, invece, riflettono bisogni non connessi all’emergenza sanitaria e rappresentano, quindi, riferimenti più “solidi” perché non influenzati da cause esterne (siano esse più o meno prevedibili). Pertanto potrebbero essere un parametro interessante da tenere in considerazione per la gestione e la creazione di un ecommerce.

Moodboard by DigitalSense.it

Considerare i prodotti più venduti online nel 2020, quindi, è sicuramente una buona strategia per cercare di incentivare gli acquisti sul proprio ecommerce. Tuttavia questo discorso è diverso nel caso in cui si vogliano vendere prodotti destinati a nicchie più ristrette, per esempio oggetti di artigianato, da collezione o destinati a chi pratica determinati hobby o attività sportive. In questa circostanza, infatti, sono necessari una ricerca e uno studio più approfonditi, da svolgersi possibilmente con un consulente esperto nella creazione degli ecommerce e delle vendite sul web.

Come scegliere i prodotti per il proprio ecommerce

Nel momento in cui si decide di creare un sito ecommerce, conoscere i trend degli acquisti online relativi all’anno in corso o agli scorsi anni spesso non è sufficiente per scegliere cosa vendere sulla propria piattaforma.
Quali sono, allora, gli strumenti o le procedure per creare un buon assortimento di articoli ed essere sicuri di venderne una buona parte?
Ecco quello che puoi fare per scegliere i tuoi prodotti:

  • Controllare i prodotti più venduti su siti autorevoli: elenchi come quello che abbiamo appena visto nel paragrafo precedente sono disponibili online e accessibili con facilità. I siti di Amazon, eBay e Shopify, ad esempio, presentano una sezione interamente dedicata ai prodotti più venduti, aggiornati costantemente. Monitorare questi contenuti può rivelarsi di grande utilità;
  • Redigere un calendario: come già detto, può essere molto comodo avere sotto controllo eventi particolari che si verificano con cadenza annuale, mensile o stagionale. Il Natale o San Valentino sono solo alcuni di questi, ma ce ne sono tanti altri e disporre di un calendario è l’ideale per non farsi trovare impreparati.
  • Keywords – Parole chiave: uno strumento alternativo quanto utile può essere quello di monitorare le chiavi di ricerca digitate dagli utenti durante la navigazione sul web. Google trends e altri tool di settore possono aiutare a capire, grazie a ricerche incrociate, cosa cerca il pubblico su internet evidenziando talvolta anche le abitudini di acquisto.
  • Restare aggiornati o prevedere le tendenze del mercato: l’annuncio di un inverno particolarmente rigido, una moda lanciata dagli influencer del momento o un nuovo stile di vita dovuto allo sviluppo di nuove tematiche o esigenze (ad esempio l’imporsi dello smart working, l’ecologia, la green economy…) sono tutti elementi che determinano nuovi bisogni e di conseguenza nuovi beni e servizi da acquistare. Pertanto non bisogna sottovalutare queste componenti.

Chiaramente scegliere i prodotti giusti per il proprio ecommerce rappresenta solo il primo passo verso le vendite al grande pubblico. Un ecommerce, infatti, per essere accattivante e piacevole da consultare deve essere corredato da schede prodotto dettagliate ed esaustive, foto degli articoli in alta risoluzione e realizzate da più angolazioni e tanti altri dettagli che serviranno ad accompagnare passo dopo passo gli utenti a concludere i propri acquisti.

Come aprire uno shop online e incrementare le vendite

Creare un sito ecommerce scegliendo i migliori prodotti da vendere online può sembrare talvolta molto complicato, ma con la giusta piattaforma e una strategia di vendita pensata appositamente per il tuo business, sarà più semplice e veloce di quanto si possa immaginare.

La nostra agenzia si occupa della creazione di siti ecommerce per grandi e piccole aziende, offrendo soluzioni su misura che variano per costi e servizi. Contattaci, chiedi una consulenza per scoprire tutti i nostri pacchetti disponibili e apri il tuo shop online!

Richiedi una consulenza

L’autore

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

immagine in copertina: Foto di Andrea Piacquadio da Pexels

Leggi anche

×

Collegati con un consulente tramite WhatsApp

×